Forever young

Possa Dio benedirti e proteggerti sempre, possano tutti i tuoi desideri diventare realtà, possa tu sempre fare qualcosa per gli altri e lasciare che gli altri facciano qualcosa per te. Possa tu costruire una scala verso le stelle e salirne ogni gradino, possa tu restare per sempre giovane.

Possa tu crescere per essere giusto, crescere per essere sincero, possa tu conoscere sempre la verità e vedere le luci che ti circondano. Possa tu essere sempre coraggioso, stare eretto e forte e restare per sempre giovane.

Possano le tue mani essere sempre occupate, il tuo piede sempre svelto, possa tu avere delle forti fondamenta quando i venti del cambiamento soffiano, possa il tuo cuore essere sempre gioioso e cantare sempre la tua canzone. Possa tu rimanere giovane per sempre.

I swear, I lived.

Spero che quando spiccherai quel salto tu non senta la caduta,  spero che quando l’acqua salirà tu riesca a costruire un muro, spero che quando la folla griderà stia gridando proprio il tuo nome, spero che quando correranno via tu sceglierai di restare.

Spero che tu ti innamori e ti faccia così tanto male, perché è l’unico modo in cui tu possa capire di aver dato tutto ciò che avevi. Spero che tu non soffra ma che che tenga stretto il dolore.

Spero che quando il momento arriverà tu possa dire “Ho fatto tutto,  ho fatto mio ogni singolo istante che il mondo potesse donarmi. Ho visto così tanti luoghi, fatto tante di quelle cose… Sì, ora ho tutte le ossa rotte, ma giuro che ho vissuto.”

Spero che i tuoi giorni scorrano e che ti lascino qualcosa, e quando il sole scenderà spero alzerai il calice. Vorrei essere il testimone di tutta la tua gioia e di tutto il tuo dolore, ma finché non verrà il mio momento dirò:

“Ho fatto tutto,  ho fatto mio ogni singolo istante che il mondo potesse donarmi. Ho visto così tanti luoghi, fatto così tante cose… Sì, ora ho tutte le ossa rotte, ma giuro che ho vissuto.”

Tradotto e adattato liberamente da “I lived” degli One Republic

Guardavo le sue mani.

Guardavo le sue mani che stuzzicavano insolenti una rosa finta: era così dolce il modo in cui nascondeva l’imbarazzo. Mentre parlava e sorrideva ironicamente delle proprie sventure teneva gli occhi bassi.
Guardavo le sue mani che si intrecciavano tra i ricami di una tovaglia. Riuscivo a stento a trattenere la voglia di afferrarle e di aggredire il suo dolore.
Guardavo le sue mani che enfatizzavano opinioni con eleganza tra le improvvise somiglianze simboliche, le intuizioni e l’amichevole trasporto.
Pur essendo simile a tante altre persone era speciale. E io mi lasciavo sedurre dalle sue manie.

Tratto e adattato liberamente da “Quattordici Luglio” di Carmen Consoli

Una piccola perla, un piccolo frammento di perfezione

Mica si spegne.

L’anima vola, le basta solo un po’ d’aria nuova.

Quando mi guardi negli occhi cercami il cuore, non perderti nei suoi riflessi.

No, non mi comprare niente, perché sorriderò se ti accorgi di me fra la gente.
Sì che è importante che io sia per te ovunque e in ogni caso quella di sempre.

Sai, un bacio è come il vento quando arriva piano, però smuove tutto. E un’anima forte che sa stare sola, quando ti cerca, è soltanto perché ti vuole ancora. E vedessi come balla quando si accorge che sei lì a guardarla.

No, non mi portare niente mi basterà fermare insieme a te un istante; e, se ci riuscirò, poi saprò riconoscerti anche tra mille tempeste.

L’anima vola, mica si perde. L’anima vola, non si nasconde. L’anima vola, mica si spegne.

Tratto e adattato liberamente da “L’Anima Vola” di Elisa.

Half life

Mi sveglio un pomeriggio dopo essermi addormentata in salotto. E’ uno di quei momenti in cui tutto diventa così chiaro. E prima che la verità torni a nascondersi voglio capire il motivo per cui vale la pena impegnarsi così tanto per poter trovare qualcosa al di là di questa paura.

Per me è così difficile fingere, quindi dimmi ora come posso rimediare. Forse, ho solo bisogno di vedere la luce del giorno e lasciarmi alle spalle questa vita vissuta a metà. Non vedi che sono a pezzi?
Non sento più nulla: è solo una vita mediocre.
Davvero non esiste via di scampo?

Cerco di capire il significato di molte cose. Ti farò sapere quando ci sarò arrivata. Ma in fin dei conti non mi dispiace che alcuni misteri rimangano tali, sei tu l’unico che non riesco proprio a risolvere. Ed è così difficile per me fingere.

Ma forse ho solo bisogno di vedere la luce del giorno.

Traduzione libera di “Half life” di Dunkan Sheik

Dark side

C’è un luogo che conosco solo io, non è bello e pochi sono tornati dopo averlo visto. Se te lo mostrassi ora scapperesti. Oppure no, rimarresti nonostante il dolore, nonostante io cerchi di mandarti via.
Ritornerai?
Dovrai ricordarmi chi sono davvero. Ti prego, ricordamelo ‘che io a volte lo dimentico. Tutti hanno il proprio lato oscuro, ma tu mi ami, giusto? Puoi amarmi? Puoi farlo?
Nessuno è perfetto, ma noi siamo forti.
Mi amerai? Nonostante il mio lato oscuro? Come fossi un diamante nascosto nella polvere: è difficile da riconoscere e potresti essere tentato di smettere di cercare, ma non cedere con me. Ti prego. Tutti quanti hanno un lato oscuro. Riesci ad amarmi?
Non fuggire, dimmi che vuoi restare. Promettimelo.

Mi amerai?

Traduzione libera di “Dark Side” di Kelly Clarkson